Sito ufficiale

HomeNewsStorie di calcioQuando il richiamo del fischietto è più forte di tutto

Filtra

Cerca:

Effettua la ricerca sul testo delle News.

Categoria:
Data:

Quando il richiamo del fischietto è più forte di tutto

La storia di Damiano Bellini, l'arbitro più giovane d'Italia

Damiano Bellini arbitro Collina Modena / 17/11/2017 18:32

Dodici anni e il fischietto sempre in bocca: Damiano Bellini è l'arbitro più giovane d'Italia. Un primato assoluto frutto di una sconfinata passione per il mondo del calcio visto però da una particolare prospettiva. La prospettiva di chi ha tutto da perdere, di chi viene additato come la causa della sconfitta, di chi dirige il gioco, l'arbitro, "l'uomo nero".

Modena gli ha dato i Natali e proprio arbitrare una gara del suo Modena sarebbe il suo sogno nel fischietto.

Collina è il vate a cui ispirarsi, un modello impegnativo ma si sa bisogna sempre avere le massime aspirazione e questo ragazzotto avrà tempo per raggiungere i suoi scopi.

Il carisma dovrà tirarlo fuori perché non arbitrerà i suoi coentani. No, Damiano ha scelto gli "adulti" del Centro Sportivo Italiano, anzi è stato scelto perchè essere un arbitro è una vocazione.

Non saprà forse dribblare come Leo Messi o segnare con la regolarità da cecchino di CR7 ma sicuramente ne sentiremo parlare perchè di grinta ne ha sicuramente in abbondanza.

L'inizio dell'avventura sarò a Formigine, Pgs Smile contro Pavullo, ai più due squadre sconosciute ma sicuramente per Damiano sarà l'inizio di una bella avventura che solo il tempo saprà dare la giusta dimensione.

In bocca al lupo Damiano!

Seguici su Facebook

Classifica